Dal 29 Febbraio 2024 al 5 Aprile 2024

H-Point

Aperta la nuova call 2024 di Hangar Point! Scopri come partecipare

Evento organizzato da

Evento organizzato da

Hangar Piemonte

Hangar Piemonte

Hangar Piemonte

Apre oggi, giovedì 29 febbraio 2024, la nuova call di Hangar Point che offre a luoghi e spazi, rigenerati da azioni artistiche, culturali e creative, un accompagnamento gratuito transdisciplinare alla trasformazione culturale in grado di coinvolgere le comunità locali e i loro stakeholders, creare reti ed elaborare nuovi modelli culturali con un percorso della durata di 18 mesi.

La call resterà aperta fino alle ore 24 del 5 aprile.

Tra le linee di intervento di Hangar Piemonte, agenzia per le trasformazioni culturali nata nel 2014 per impulso dell’Assessorato alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte e realizzata dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, la call 2024 è rivolta a singole realtà o piccole reti, pubbliche e private, attive in Piemonte in ambito culturale, sociale, educativo, assistenziale ed ambientale che riconoscano nella cultura e nell’arte una leva di trasformazione.

Ma cosa significa in pratica? 

I progetti di rigenerazione culturale da candidare per questa call devono articolarsi intorno a 3 elementi cardine

– le azioni culturali e artistiche, 

– gli spazi e i luoghi che vengono trasformati da esse,  

– le reti che queste azioni sanno generare e gli ecosistemi cui sanno attingere. 

L’obiettivo delle progettualità deve essere dunque quello di dare un nuovo e più efficace impulso alle dinamiche di animazione culturale, sociale ed economica di un territorio grazie ad una nuova o potenziata funzionalità dello spazio o dei luoghi in cui si opera, cercando di favorire la creazione di un sistema qualificato di relazioni con altre realtà organizzative e con il tessuto sociale, culturale ed economico-produttivo, in cui queste progettualità si inseriscono, generando un impatto significativo in termini di welfare territoriale. I progetti devono essere volti ad una sostenibilità sociale, ambientale ed economico-finanziaria, valorizzando il comparto produttivo locale e le reti attive sul territorio.  

Il percorso di accompagnamento gratuito ideato e realizzato da Hangar Piemonte per le progettualità selezionate nell’ambito della call di Hangar Point 24/25 è realizzato con il coinvolgimento di un team trans-disciplinare composto da esperte/i, artiste/i, curatrici e curatori, architette/i e ricercatrici e ricercatori e ha l’obiettivo di fornire conoscenze e competenze complementari in diversi ambiti – project management, organizzazione aziendale, sostenibilità, comunicazione strategica, fundraising, comunicazione digitale, progettazione architettonica e urbanistica, progettazione e programmazione artistica e culturale – nonché conoscenze teorico-pratiche per la messa a fuoco dell’orizzonte culturale del proprio processo trasformativo. 

Il percorso sarà articolato in due fasi: una prima di formazione da 66 ore per 15 spazi e una seconda con un accompagnamento su misura di 160 ore per ognuno dei sei spazi ammessi alla seconda fase del percorso. 

La fase 1 è in programma a Torino in presenza da maggio a dicembre 2024 e propone 11 incontri di 6 ore ciascuno volti ad offrire un percorso di inquadramento, analisi e potenziamento progettuale attraverso focus su differenti aspetti della progettazione: dall’analisi delle urgenze che attraversano la società contemporanea alla visione di alcuni modelli di riferimento, dal networking con altre realtà alla costruzione di reti territoriali allargate, dal consolidamento della qualità artistica del progetto alla definizione del budget fino alla misurazione e valutazione d’impatto e alla rendicontazione 

Potranno accedere alla fase 1 un numero massimo di 15 progetti regionali selezionati. 

La fase 2 è in programma da gennaio a ottobre 2025 e vi potranno accedere massimo 6 progettualità selezionate tra quelle che hanno preso parte alla fase 1. A queste realtà verrà proposto un percorso di accompagnamento su misura, personalizzato in base alle specifiche direzioni di sviluppo individuate insieme al team di Hangar, da realizzare con incontri presso gli spazi e online.  

Chi può partecipare? 

Il proponente e la eventuale rete di soggetti coinvolti nella co-progettazione dovranno operare nei
seguenti ambiti
:

  • Culturale (performing arts, arti visive, design e creatività, gestione e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale, biblioteche ed editoria)
  • Socio-assistenziale
  • Formativo educativo
  • Promozione dello sport
  • Promozione della salute
  • Tutela e promozione dell’ambiente e della sostenibilità ambientale
  • Promozione e Valorizzazione turistica
  • Tutela dei diritti umani ed animali

I soggetti ammissibili in qualità di proponente, a condizione che operino in uno o più dei settori di cui sopra, sono: 

  • Gli Enti del Terzo Settore ai sensi del Codice del Terzo Settore (D. Lgs. 3 luglio 2017 n. 117), iscritti o non ancora iscritti al RUNTS; 
  • Gli Enti pubblici (economici e non economici, territoriali, ecc.) e gli organismi di diritto pubblico; 
  • Le scuole di ogni ordine e grado; 
  • Le imprese sociali iscritte all’apposita sezione del registro delle imprese; 
  • Le start up innovative a vocazione sociale iscritte all’apposita sezione del registro delle imprese. 

Sono ammesse anche le organizzazioni che abbiano già beneficiato di accompagnamento in call di Hangar Point antecedenti al 2023.  

Per conoscere tutti i requisiti e saperne di più su come partecipare è necessario scaricare la call allegata a questa news. Per avere un’idea indicativa di quali tipologie di spazi possono fare domanda a questo link trovate delle schede descrittive dei progetti che hanno partecipato alla precedente call.

La call verrà presentata online venerdì 15 marzo alle ore 11.00, per partecipare è necessario iscriversi da questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-webinar-di-presentazione-call-hangar-point-2024-852329810407

Vuoi rivedere il webinar? Lo trovi qui:

Come candidarsi? 

La candidatura, completa di tutti i documenti richiesti e firmata dal legale rappresentante, deve essere obbligatoriamente inviata entro e non oltre il 5 aprile alle ore 24.00 pena esclusione per via telematica, tramite PEC, all’indirizzo di posta elettronica certificata hangarpiemonte@pec.it

Nella mail dovrà essere riportato come oggetto “CALL HANGAR POINT 2024”.  

Gli allegati 1 e 2 e il bando completo della call da consultare per candidarsi sono scaricabili da questo articolo. Per dubbi o domande è possibile scrivere a progettispeciali@hangarpiemonte.it

Domande frequenti

Lo spazio deve essere di proprietà dell’ente?   

Lo spazio può essere di proprietà, a quel punto non è necessario dimostrare di avere la disponibilità. Invece per chi vuole candidare spazi di cui NON ha la proprietà è necessario dimostrare di averne la disponibilità per le finalità del progetto. 

Sarebbe possibile avere maggiori dettagli riguardo la costruzione del budget? (importo min e max, tasso di cofinanziamento, valorizzazione del volontariato, etc.) 

Non viene fornito un modello preciso, ma le informazioni sul budget servono a capire la concretezza e possibilità del progetto. Il budget fa parte del percorso di valutazione del progetto, ma non è una causa di esclusione. 

È possibile partecipare anche per una Fondazione che lavora nell’ambito del Terzo Settore ma non si iscriverà al RUNTS?  

Sì, non c’è la necessità di iscrizione al RUNTS per partecipare.  

Lo spazio può essere in comodato d’uso? 

Sì, è una delle forme previste per partecipare. 

 Gli spazi possono essere diffusi? 

Sì, è possibile candidare anche un complesso di spazi purché siano esistenti, identificati e identificabili. 

I soggetti candidati dove devono avere la sede? 

I soggetti candidati devono avere sede sul territorio regionale, intendendosi con “sede” almeno una sede operativa o lo spazio oggetto dell’intervento progettuale.

Condividi

Altri eventi dell'agenda