21 Febbraio 2024

H-Think

Dialogo su Digitale e trasformazione culturale: un confronto tra MEET Digital Culture Center e Milano Musica

Evento organizzato da

Evento organizzato da

Hangar Piemonte

Hangar Piemonte

Hangar Piemonte

“Per una drammaturgia del presente” è un ciclo di dieci webinar che vuole offrire uno spazio di riflessione e dialogo sugli scenari della trasformazione culturale e sul ruolo che possono assumere le istituzioni artistiche e culturali. Otto parole chiave, otto questioni urgenti, su cui si confrontano i protagonisti della produzione culturale nazionale, in dialogo con altrettanti esperti di campo: ecologia, decoloniale, all gender, accessibilità, narrazioni, digitale, partecipazione, cura. Il ciclo è un’iniziativa promossa da Hangar Piemonte in collaborazione con la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Il webinar sul Digitale, in programma per mercoledì 21 febbraio, dalle 15.30 alle 16.45 propone un dialogo, moderato da Stefania Di Paolo, tra Maria Grazia Mattei, fondatrice di MEET Digital Culture Center di Milano, curatrice della tematica Digitale della sezione H-Think di Hangar Piemonte e Cecilia Balestra, direttore di Milano Musica.

Le iscrizioni all’incontro sono aperte sul sito della Fondazione a questo link: https://www.fondazionescuolapatrimonio.it/evento/per-una-drammaturgia-del-presente-digitale/

Al ciclo di webinar è connesso anche un questionario, che richiede pochissimo tempo di compilazione, per indagare quali sono i temi della trasformazione culturale interessanti da indagare, come stiamo facendo con questo ciclo che non vuole essere esaustivo, ma aprire ad un dibattito e alla condivisione delle narrazioni che si ritengono mancanti. Puoi dire la tua a questo link: https://docs.google.com/forms/d/1_M0b6RHiMII7QPG9Qy_8x1kaOm9XfD36UhAv5xKEjwU/edit

Cecilia Balestra

Cecilia Balestra, dopo la laurea in filosofia, si è specializzata in management culturale presso la Scuola d’Arte Drammatica ‘Paolo Grassi’ di Milano, in cui dal 2002 insegna “Organizzazione della musica classica e contemporanea”. Attiva dal 1997 nel settore musicale, docente e saggista, dal 2012 è direttrice di Milano Musica – Associazione per la musica contemporanea. Dal 2014 è membro del Consiglio Direttivo di ItaliaFestival. Dal 2011 è referente in Italia di Music Fund di Bruxelles, dal 2016 membro del CdA, e promuove progetti di cooperazione culturale nei paesi in via di sviluppo, in particolare in Mozambico.

Milano Musica – Associazione per la musica contemporanea

Fondata nel 1992 da Luciana Pestalozza, Milano Musica è nata con lo scopo statutario di “realizzare una presenza nel campo della musica contemporanea e concorrere allo sviluppo di nuove forme espressive”, ovvero far vivere il ricchissimo repertorio della musica d’oggi e del Novecento, svolgendo l’importante funzione pubblica di sostegno alla nuova musica e di apertura a nuovi pubblici. L’Associazione progetta e organizza ogni anno il Festival Milano Musica, manifestazione internazionale di musica contemporanea realizzata in collaborazione con il Teatro alla Scala, con una programmazione complementare rispetto alle tradizionali linee artistiche di associazioni concertistiche, orchestre sinfoniche e teatri.

Dal 2013 al 2023, la programmazione ha incluso 105 prime assolute e 79 prime italiane, di cui 31 commissioni e 19 co-commissioni internazionali con partner europei quali Warsaw Autumn, Casa da Música di Porto, Radio France, Wigmore Hall, Huddersfield Contemporary Music Festival, Philharmonie de Paris, Festival d’Automne di Parigi, IRCAM – Centre Pompidou.

Dal 2010 Milano Musica ha esteso la propria missione statutaria a progetti in cui la musica è strumento di sviluppo sociale e, in qualità di partner di Music Fund per l’Italia, promuove la formazione professionale nella riparazione e manutenzione di strumenti musicali e nel sound engineering nei paesi in via di sviluppo e in particolare in Mozambico. In questo contesto, Milano Musica è promotrice e partner – insieme a A.G.A.P.E. Onlus, Ministero della Cultura del Mozambico, Comune di Milano, Diapason – del progetto pluriennale “Costruire con la musica 2022-2025 – Nuove pratiche per lo sviluppo socioeconomico: la Musica diventa un fattore di potenza capace di sostenere e valorizzare l’imprenditorialità e l’occupazione, in particolare giovanile, l’innovazione sociale ed una crescita economica sostenibile”, in corso di realizzazione grazie al sostegno assegnato dall’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Parallelamente, a livello locale, l’Associazione ha diversificato le attività attraverso la creazione di progetti didattici ideati e realizzati sulla base dei nuovi linguaggi musicali. Il progetto “Play to express yourself – Musica come strumento di inclusione sociale 2021-2022”, in partenariato con Fondazione Antonio Monzino e SONG Onlus, ha promosso laboratori dedicati a carceri e scuole delle zone periferiche di Milano. Per il triennio 2023-2025 è in corso il progetto Musica in carcere con attività presso la Casa di reclusione di Bollate, il Carcere di San Vittore e l’Istituto penale minorile Beccaria, realizzato in partenariato con la Fondazione Monzino e con il sostegno della filiale italiana di Mitsubishi Electic.

Milano Musica è membro AGIS – ItaliaFestival, e dal 2014 Cecilia Balestra è membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione. Il Festival è stato riconosciuto dalla Giuria Internazionale EFFE (Europe for Festival – Festivals for Europe).

Maria Grazia Mattei

Umanista e critica d’arte, Maria Grazia Mattei esplora i territori del digitale da oltre trent’anni. Ne ha indagato le frontiere e riconosciuto le potenzialità sin dagli Anni Ottanta in un percorso che, nel 2005, è confluito in Meet the Media Guru, piattaforma di confronto e dibattito pubblico sui temi dell’innovazione. Sono oltre cento le pioniere e i pionieri della cultura contemporanea e digitale che Mattei ha invitato a Milano per le serate Meet the Media Guru, fra loro Zygmunt Bauman, Paola Antonelli, Edgar Morin, Joi Ito, Lawrence Lessig, Don Norman, Manuel Castells e molti altri.

Con il supporto di Fondazione Cariplo nel 2018 Mattei ha dato vita a MEET Digital Culture Center, il primo Centro Internazionale per l’Arte e la Cultura Digitale con sede a Milano, in piazza Oberdan. Sviluppato su 3 piani e 1500 metri quadri, MEET è un luogo di incontro, di sperimentazione e di confronto che studia e dissemina il digitale nella convinzione che l’innovazione sia un fatto culturale, prima ancora che tecnologico.

Mattei ha curato e organizzato numerose iniziative dedicate alla diffusione e all’approfondimento della cultura digitale, per il mondo professionale e il grande pubblico, in collaborazione con prestigiosi Enti e Istituzioni tra cui Digifest (Toronto), Siggraph (USA), Imagina (Francia), Triennale (Milano).

MEET Digital Culture Center

È il primo Centro internazionale per l’Arte e la Cultura Digitale nato a Milano nel febbraio 2018 grazie all’unione di due storie straordinarie, quella di una istituzione prestigiosa e solida come Fondazione Cariplo che da 26 anni sostiene la crescita del territorio lombardo e il benessere delle persone che lo vivono, e di Meet the Media Guru, piattaforma di incontri e saperi diretta da Maria Grazia Mattei che, dal 2005, invita a Milano personalità e eccellenze della Cultura Digitale internazionale.

Nasce con l’obiettivo di ridurre il digital divide italiano e sostenere la maturazione di una consapevolezza nuova rispetto alla tecnologia come risorsa per la creatività delle persone e il benessere dell’intera società. MEET è uno spazio fisico e virtuale di produzione e disseminazione di eventi, mostre, masterclass e digital experience destinate al territorio lombardo e nazionale. Al contempo si costituisce come il nodo italiano di un network globale attivo fra Europa e resto del mondo. MEET promuove infatti lo scambio, la condivisione e la costruzione di progetti innovativi con partner nazionali e internazionali con cui condivide valori, obiettivi ed esperienze.

Nella convinzione che l’innovazione sia un fatto culturaleprima ancora che tecnologico e che la diffusione della cultura digitale favorisca la crescita dell’economia e le opportunità e del benessere per tutti i cittadini, MEET esplora e racconta persone, linguaggi, idee creative e progetti  innovativi attraverso un palinsesto di iniziative on life  on line e on site – come incontri, mostre,  esperienze formative, performance ed esperienze che riportino la persona al centro del cambiamento tecnologico.

Condividi

Altri eventi dell'agenda