19 Aprile 2024

Black Italia. Memorie e contro-storie di resistenza

Articolo scritto da

Articolo scritto da

Hangar Piemonte

Hangar Piemonte

Hangar Piemonte

“Nuovi italiani” o “seconde generazioni” sono termini spesso usati per parlare delle persone nate in Italia o arrivate nella penisola molto giovani, se non addirittura in fasce, ma prive della cittadinanza italiana. Una distanza espressa linguisticamente e stabilita sulla base di codici antichi, risalenti al periodo dell’unità d’Italia, che hanno definito l’italianità un diritto tramandato con il sangue. Quali sono le conseguenze di questa distanza? E quante altre strategie hanno portato alla definizione dell’Italia come paese implicitamente bianco, filtrando spesso fatti storici e a favore del mantenimento della narrazione dominante?

Partendo da queste domande e portando alcuni esempi di persone che stanno lavorando alla diffusione di contro-storie e di fatti rimasti nell’ombra, Angelica Pesarini, Assistant Professor in Italian Studies e Race and Cultural Studies & Race and Diaspora all’Università di Toronto, scelta dalla nostra curatrice Giulia Grechi, amplia la riflessione sulla tematica Decoloniale con un nuovo contributo pubblicato nel contesto della collaborazione editoriale con Letture Lente/AgCult.

Leggi l’articolo completo qui

L’autrice

Angelica Pesarini è Assistant Professor in Italian Studies e Race and Cultural Studies & Race and Diaspora all’Università di Toronto. Il suo lavoro di ricerca si concentra sulle intersezioni di razza, genere, identità e cittadinanza nell’Italia coloniale e postcoloniale. Angelica ha pubblicato numerosi articoli e saggi, sia in inglese che in italiano, nel 2021 ha co-curato il volume “The Black Mediterranean Bodies, Borders and Citizenship”. Ha partecipato come autrice all’antologia “Future. Il domani narrato dalle voci di oggi” (2019) curata da Igiaba Scego e ha co-tradotto dall’ inglese “The Undercommons” di Fred Moten e Stefano Harney e “Blues Legacies and Black Feminism” di Angela Davis. Attiva nelle lotte antirazziste in Italia, collabora con realtà associative che si occupano di migrazione e diritti.

Condividi